"Solidarte" fa uno spettacolo indimenticabile. I fanesi lo disertano

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 7 settembre 2015 – Gli Amici di Ivan Cottini si sono commossi e sono rimasti davvero colpiti dalla grande forza del «guerriero»: la seconda serata del progetto «Solidarte», organizzato dalla nuova associazione Exit Music, dopo il sabato dedicato al rap e l’Hip Hop di Tormento e altri artisti che non ha avuto la partecipazione di pubblico attesa, è stata una performance di alto livello.

Il pubblico, soprattutto giovanissimo, è stato attirato dalla presenza di Alice Bellagamba, attrice e ballerina, protagonista di numerose fiction, Cristian Lo Presti ballerino acclamatissimo che è reduce dalla ultima edizione dello show di Maria De Filippi, Francesco Capodacqua cantante di grande talento che ha partecipato invece alla 3ª edizione del programma, i fratelli Piero e Valeria Romitelli, cantautore lui e cantante lei, sempre della scuderia De Filippi.

Sul palco le ballerine della scuola di danza Dance Academy di Fano, il presentatore Marco Zingaretti, Federica Rossi, vincitrice del concorso La Bella D’Italia per Marche/Romagna, ed anche gli organizzatori della serata Emanuela Giorgi, Roberto Lacoppola oltre ad Andrea e Roberta, anche il sindaco Massimo Seri.

«Il protagonista è Ivan Cottini», ha detto il presentatore per ricordare che la serata aveva un grande scopo, quello di sensibilizzare i giovani verso la sclerosi multipla, di cui Ivan è affetto, e raccogliere fondi per il centro di aiuto alle famiglie che il modello di Urbania vuole realizzare.

«Stasera era una serata di beneficenza e mi sembrava doveroso far divertire tutti – ha detto Capodacqua –. Hanno partecipato in tanti, ci aspettavamo una maggiore risposta da Fano, ma a dicembre organizzeremo qualcosa sempre con i ragazzi di Amici magari in teatro».

Molto emozionata era Alice Bellagamba, che è tornata ad esibirsi nella sua regione d’origine dopo qualche tempo: «Ho conosciuto Ivan questa sera e sono rimasta colpita dalla sua forza e dal coraggio di dire “ok, la vita ti riserva delle sorprese non belle ma la vita è un dono”, quindi ogni giorno ti devi svegliare con il sorriso e la voglia di fare e vivere al massimo. E’ anche la mia filosofia di vita – ha ammesso Bellagamba –. Ho conosciuto Cristian Lo Presti questa sera ma c’è stata sintonia per la nostra esibizione. Poi, sul palco c’era Ivan, è stato tutto emozionante ed è filato tutto liscio».

I due ballerini di Amici hanno improvvisato la loro coreografia accanto a quella che Cottini ha realizzato con la sua ballerina Giovanna, con cui si era esibito anche in altre occasioni: «Sono stato davvero fiero di essermi esibito con Ivan – ha raccontato Lo Presti –. Tutto quello che abbiamo fatto è stato davvero bello perché è uscito dal cuore: quando uno balla si dice sempre che balla col cuore e questa volta era vero. Io ero accanto a lui mentre parlava e mi sono emozionato tantissimo perché la madre di un mio amico è affetta dalla sclerosi: non sono triste ma arrabbiato perché non è possibile che nel 2015 ancora non si è trovata una cura per questa malattia».

«E’ stato tutto bellissimo e anch’io ho avuto la pelle d’oca sia prima sia durante l’esibizione. Ho già in mente altre cose con livelli ancor più alti di difficoltà. Io faccio tutto questo per continuare a vivere la mia vita com’era prima della malattia e fare anche di più, senza guadagnarci niente», ha detto Cottini.

Gli organizzatori di «Solidarte» Fano 2015 hanno assicurato che proseguiranno nella creazione di altri eventi anche in futuro.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Caso Mattucci, il sindaco non si scompone: «Siamo tranquillissimi» Successivo Fabriano - Il Museo Diocesano apre i battenti