Sorpresi a forzare la porta del bar. Banditi inseguiti dal proprietario

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 17 marzo 2015 - TENTATIVO d’intrusione l’altra notte all’interno del Caffè del Viale, nel centralissimo viale Matteotti. La scorreria è andata a vuoto solo per un imprevisto: il casuale transito in auto del proprietario, Fabio Gentili, di passaggio insieme a un amico pescatore in compagnia del quale aveva trascorso la serata in un locale cittadino. Erano le due. I due hanno notato una coppia di giovani (all’apparenza stranieri, ma è solo un’ipotesi) che stavano maneggiando un grosso cacciavite davanti alla porta laterale dell’esercizio commerciale, in vicolo Venere. A quel punto, sfumata la sorpresa e preoccupati dei possibili sviluppi negativi, i due aspiranti ladri hanno preferito rinunciare all’impresa. Quatti quatti si sono allontanati da viale Matteotti in direzione del borgo marinaro. Gentili e l’amico hanno provato a rintracciarli, muovendosi all’inseguimento a bordo delle rispettive vetture. Ma non c’è stato nulla da fare: nessuna traccia dei fuggiaschi.

RITORNATI sui loro passi, hanno accertato il tentativo di effrazione ai danni della porta. Per risistemarla come si deve, il proprietario dovrà spendere un po’ di soldi. Il Caffè del Viale era stato preso di mira dai soliti ignoti anche nella nottata dell’8 dicembre dello scorso anno. Pure allora agirono in due. Infranta la vetrata dell’ingresso principale, uno irruppe nel bar trattenendosi appena 48 secondi: il tempo sufficiente per asportare il registratore di cassa, che conteneva solo un centinaio di euro. Ben più consistenti furono, in quell’occasione, i danni materiali a carico della porta.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Donna disperata: "Non lavoro e presto perderò la casa" Successivo Fiume Giano, il comitato: “Basta tergiversare: sgombero immediato delle baracche come richiesto dalla provincia e totale riapertura”