Sorpresi a rubare al centro commerciale: arrestati due ladri in trasferta

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Castelfidardo (Ancona), 8 febbraio 2016 – Ladri in trasferta da Macerata a Castelfidardo: sono stati beccati dai carabinieri con le mani nel sacco e arrestati. È successo nella notte tra sabato e domenica, alle 3.45 circa, quando i militari del radiomobile di Compagnia, insieme a quelli della Stazione di Osimo, nel corso di un servizio per la prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio ai danni di centri commerciali, hanno sorpreso e arrestato in flagranza di reato due pluripregiudicati maceratesi, in trasferta a Castelfidardo e che avevano preso di mira il centro commerciale Oasi.

I due soggetti sono stati bloccati mentre stavano entrando in azione: sono stati prontamente immobilizzati e ammanettati. Si tratta di Angelo Paolucci (nato a Civitanova nel 1972 e residente a Macerata, celibe, nullafacente pluripregiudicato per reati specifici) e Umberto Zallocco (nato a Sant’Elpidio a Mare nel 1953 e residente a Macerata, coniugato, nullafacente, pluripregiudicato).

I due erano stati dapprima controllati a distanza, per poi essere accerchiati e sorpresi al centro commerciale Oasi, in via Jesina a Castelfidardo. I due sono stati sorpresi mentre forzavano la porta retrostante di un locale attiguo al supermercato Oasi di proprietà di un 66enne di Castelfidardo. Servendosi di alcuni attrezzi da scasso, hanno tentato di forare una parete divisoria interna per accedere al bar tabaccheria “Bar Fantastico”, di proprietà di Franco Nicoletti, 56enne da Castelfidardo, con l’intento di asportare i tabacchi, i biglietti “gratta e vinci” ed il denaro contenuto nella cassa e nelle slot. Gli arnesi da scasso, insieme al Fiat Ducato utilizzato dai malviventi e rinvenuto nella parte retrostante dell’esercizio, sono stati sequestrati, mentre l’autocarro è stato affidato in custodia giudiziale a una ditta convenzionata.

I due soggetti sono stati condotti negli uffici della caserma del Comando Compagnia di Osimo, per gli ulteriori adempimenti di legge, sottoponendo gli arrestati al fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici. Degli arrestiè stata data comunicazione al sostituto procuratore Irene Bilotta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che ha disposto nei confronti degli arrestati la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina al tribunale di Ancona.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Isa Yachts, il sindaco: «Contro chi gioca al ribasso» Successivo FABRIANO «CARNEVALE DEGLI ANIMALI»: FONDI PER IL CANILE