Sospetto caso di ebola, la donna ricoverata ha la malaria

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova Marche (Macerata), 9 settembre 2014 – La paziente nigeriana di 42 anni ricoverata ad Ancona per un sospetto caso di Ebola e’ in realta’ affetta da malaria. Lo confermano le analisi effettuate nell’Ospedale di Torrette secondo quanto rende noto la Direzione Sanitaria degli Ospedali Riuniti

La paziente 42enne africana presentava i sintomi del virus ebola. Era stata ricoverata stamattina in ospedale; era tornata da poco in città, dove risiede, dopo sei giorni in Nigeria. Era andata in patria per sottoporsi a un intervento chirurgico. Stamattina si è presentata al pronto soccorso mostrando i sintomi della malattia: febbre superiore a 38 gradi, dolori muscolari, nausea e vomito. Per questo motivo e dato che il rientro in Italia è avvenuto meno di 21 giorni fa (periodo massimo di incubazione), il caso ha richiesto l’attivazione del protocollo di allerta per la verifica di casi sospetti che la Regione Marche ha emanato recentemente a seguito  delle direttive nazionali. 

La paziente, che era stata isolata in una stanza attigua al pronto soccorso per evitare il contagio, era poi stata trasferita all’ospedale regionale Torrette, nella ‘Divisione di Malattie infettive emergenti e degli immunodepressi’, identificata come punto unico di ricovero regionale in tali circostanze (il centro regionale si coordinerà, secondo le necessità, con il centro di riferimento nazionale Spallanzani di Roma). Da Ancona è giunta a Civitanova un’ambulanza (video) che ha proceduto al trasferimento; il pronto soccorso era stato evacuato.



Precedente Furti in appartamento Derubato un panettiere Successivo Malmenata dal compagno scappa di casa e si nasconde