Sottopassi, il Comune svela i progetti: «Cancelleremo il passaggio a livello»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata) 1 febbraio 2015 –  VIABILITÀ e lavori pubblici sono stati i punti salienti dell’assemblea del comitato di quartiere Risorgimento, che si è tenuta venerdì sera al centro civico di via Ginocchi. Ma si è anche parlato di “Porta sociale”, il progetto voluto dall’amministrazione per mettere ancora più in contatto i residenti con i Servizi sociali.

A promuoverlo, Stefania Lufrano, assistente dell’Ambito territoriale XIV. «L’idea è quella di creare in ogni quartiere un punto dove accogliere i cittadini, informarli su bandi, opportunità e sulle varie forme d’assistenza – ha detto la Lufrano -: saranno luoghi anche per lavorare in rete con le associazioni del territorio e spazi utili dove recepire le segnalazioni e comprendere le situazioni di disagio prima che diventino emergenze. Ragionando come comunità. Inizieremo a breve».

L’assessore Marco Poeta ha incentrato il suo intervento sui lavori pubblici programmati, soffermandosi poi alla progettazione della viabilità, con le ipotesi che il Comune ha messo in campo dopo l’eliminazione del cavalcavia. Partendo dalla rotatoria sulla Statale di raccordo con la superstrada. Con la “rotonda” va infatti a “braccetto” anche il piano per eliminare il passaggio a livello sull’Adriatica con un sottopasso, che procede nel suo iter insieme a quel sottovia «propedeutico, che collegherebbe via del Casone con via Verga», ha continuato Poeta. L’assessore ha portato in sala anche i progetti preliminari dei due sottovia, redatti dall’ufficio tecnico. «Abbiamo inviato questi due preliminari alle Ferrovie dello Stato – è entrato nel dettaglio Poeta -, che sono incaricati a preparare i progetti definitivi. Poi ci sarà da fare una convenzione con i soggetti interessati alle infrastrutture, cioè Comune, Ferrovie e Quadrilatero. Quindi un passaggio nella conferenza dei servizi». Da valutare i tempi tecnici. Poeta, all’assemblea con il sindaco Corvatta e gli assessori Silenzi e Balboni, ha posto l’accento inoltre sull’ampliamento di due classi in via Ugo Bassi («Il finanziamento di 200mila euro è già stato deliberato nel bilancio consuntivo 2014, mi auguro di terminare i lavori entro l’anno»).

POI C’È il tema dei marciapiedi in via Martiri di Belfiore, con il rifacimento di un tratto di tale strada («Lavori già appaltati», ha fatto sapere Poeta). Il presidente del comitato Luca Formica, facendo un bilancio su quello che è stato fatto nel 2014 e cosa si potrebbe fare in futuro, ha concluso spiegando che ogni ultimo venerdì del mese il comitato organizzerà nuove assemblee al centro civico Risorgimento, per coinvolgere sempre di più la cittadinanza.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Mandrelli parla già da sindaco: «Basta conflitti a danno della città» Successivo Mc Donald’s abbraccia Ancona In arrivo quattro nuovi fast food