Spacciava ai minorenni, preso il pusher della stazione

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

San Severino (Macerata), 6 ottobre 2014 – LA STAZIONE era diventata un punto di ritrovo, per i ragazzini in cerca di stupefacenti. Ma i movimenti dei giovani non sono sfuggiti alla Guardia di finanza, che hanno arrestato un ventenne residente ad Apiro, a cui è stato trovato oltre un etto di stupefacenti.

I militari della Tenenza di Camerino, avevano saputo di diversi punti della città frequentati dagli spacciatori, che non esitavano a rifornire anche i minorenni. In particolare, proprio la stazione era diventata un luogo di incontro. Nella notte tra domenica e lunedì una pattuglia di finanzieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, ha notato alcuni ragazzi che si aggiravano dalle parti della stazione. Allora i militari si sono avvicinati e hanno fermato un giovane.

Dalla perquisizione è emerso che aveva 18 dosi tra hashish e marijuana, ognuna confezionata con il cellophane, pronte per esser vendute a potenziali consumatori. Immediatamente il controllo è proseguito a casa sua, ad Apiro, dove sono stati sequestrati altri 70 grammi circa di hashish e 22 grammi di marijuana. La maggior parte della sostanza stupefacente era già divisa in dosi.

Nei guai è finito anche un diciassettenne, per il quale provvedere la procura per i minori di Ancona.Da quanto scoperto dalla Finanza, il prezzo di una dose oscillava tra i 5 e i 10 euro a seconda del tipo di cliente. A quelli più giovani e inesperti la sostanza costava dieci euro, agli altri 5. Il ventenne è stato arrestato con l’accusa di spaccio di stupefacenti.



 

Precedente Maxi furto al calzaturificio Mally: colpo da 100mila euro Successivo Dona l'eredità ricevuta ai ragazzi disabili