Spesa nei supermercati: Ascoli è la terza città più cara d’Italia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 2 settembre 2015 – Ascoli non è una città conveniente, almeno per quanto riguarda la spesa: questa è la fotografia che esce dal lavoro di Altroconsumo, che ha presentato l’annuale inchiesta su supermercati, iper e hard discount in 68 città italiane.

L’associazione ha rilevato oltre un milione di prezzi su 105 categorie di prodotti (spesa alimentare freschi e confezionati, prodotti per l’igiene personale e per la casa), visitando 885 punti vendita. Alla fine il risultato per Ascoli è tutt’altro che lusinghiero: la nostra città è infatti terzultima, con una spesa media annua di 6.573 euro; meno convenienti sono solo Pescara (con 6.575 euro) e Aosta (dove di media si spendono 6.636 euro ogni anno). La forbice è particolarmente ampia, se si considera che nella città più economica, che risulta essere Verona, per fare la spesa occorrono 5.999 euro.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ricci non vuole i 'doppi turni' Successivo Cinghiali, Italia Nostra: "Il sindaco ci definisce cretini? Allora siamo in buona compagnia"