Spese pazze in Regione, chiusa l’inchiesta: oltre 60 indagati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 11 febbraio 2015 – La Procura di Ancona ha chiuso l’inchiesta sulle cosiddette spese pazze dell’Assemblea legislativa della Marche tra il 2008 e il 2012: i reati in oggetto sono peculato e truffa.

L’inchiesta, condotta dalla Guardia di Finanza di Ancona, era partita nell’ottobre 2012 con un ordine di esibizione della documentazione relativa alle spese di gruppi consiliari, dei singoli consiglieri regionali e dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, firmato dal procuratore della Repubblica Elisabetta Melotti e dal pm Giovanna Lebboroni.

Prima di tirare le conclusioni dell’indagine, la Procura aveva chiesto due proroghe per le tranche d’inchiesta riguardanti le annualità 2010 e 2012. In queste ore sono in corso le notifiche dell’avviso di chiusura delle indagini ad oltre 60 persone tra consiglieri regionali e addetti ai gruppi consiliari.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fondi Marche, procura chiude inchiesta Successivo FABRIANO - Tagli alle officine Trenitalia. Viventi incontrerà i vertici