Sputi, calci e pugni ai carabinieri: 21enne arrestato e condannato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Castelplanio (Ancona), 15 novembre 2014 – Questa notte i carabinieri della Stazione di Castelplanio hanno arrestato un giovane italiano residente a Serra San Quirico per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate ed oltraggio.

Durante la festa di ‘San Martì degli Angeli’ a Mergo, i militari hanno proceduto, intorno all’1.15 al controllo di P.E., 21enne residente a Serra San Quirico, che girava a piedi per la festa in evidente stato di ebbrezza alcolica.

Il giovane non voleva farsi identificare e ha cominciato a offendere i militari, sputando più volte in loro direzione. Nel tentativo di fermarlo, due carabinieri sono stati colpiti con calci e pugni, ma sono riusciti a immobilizzare P.E., che è stato quindi arrestato.

Entrambi i militari sono dovuti ricorrere alle cure sanitarie all’ospedale di Jesi per le lesioni riportate, e sono stati dimessi con prognosi di pochi giorni.

Questa mattina si è svolto ad Ancona il giudizio direttissimo, che ha visto la convalida dell’arresto, la condanna del giovane a 5 mesi con pena sospesa, motivo per cui P.E. è stato rimesso in libertà.



 

Precedente Depresso per la perdita della moglie, anziano si toglie la vita Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano