Strage di Parigi, i cittadini snobbano il sit-in contro il terrorismo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 13 gennaio 2015 – Un sit-in per solidarizzare con le vittime del terrorismo dopo la strage del 7 gennaio che ha colpito al cuore la Francia, a partire dalla redazione del giornale satirico Charlie Hebdo. Le istituzioni c’erano, mancavano i cittadini.

Solo una trentina di persone, infatti, ha risposto oggi pomeriggio all’invito del Circolo Arci L’Artigina a manifestare con in mano una matina e il cartello “Je Suis Charlie” nei giardini Amiani. In prima fila l’assessore alla Legalità del Comune di Fano, Samuele Mascarin: «E’ importante esserci. Per rimarcare in questo momento di confusione e messaggi contraddittori che c’è un doppio no: no al terrorismo che attenta la libertà di espressione dei singoli come dei giornalisti e al tempo stesso c’è un no alla paura e a chi prova a costruire sulla paura politiche xenofobe nel piccolo come a livello europeo».

Accanto a lui il sindaco Massimo Seri: «La nostra è una città sensibile alla pace e alla non violenza, ma soprattutto che farà di tutto per difendere il valore della libertà. Ma anche noi abbiamo dei virus… e i dibattiti di questi giorni sui ragazzi che sono fuggiti da situazioni difficili la dicono lunga».

Nel gruppo c’erano tanti politici: dal presidente del Consiglio comunale Renato Claudio Minardi, alle consigliere Marta Ruggeri (Fano a 5 Stelle), Carla Luzi (Sinistra Unita), Sara Cucchiarini (Pd), Barbara Brunori (Noi Città) fino ad agli ex Adriana Mollaroli e Cesare Carnaroli. Poi c’era Hafida Kanba, 52enne marocchina, con la testa coperta dal hijab e la mano nella mano della figlia Jasmine Benchekroun, 19enne fanese che è stata persino candidata nella lista Noi Giovani x Seri.

«Non è Islam quello. Sono qui stasera perché la libertà di stampa deve essere intoccabile, però bisogna riconoscere che le vignette di Charlie Hebdo siano state spesso irrispettose. Io sono per la libertà, ma con rispetto». Tiziana Petrelli



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, delitto choc: Sartini massacrato nel sonno per una maglietta Successivo Pedaso, si lascia con il fidanzato e si uccide a 29 anni