Strano virus a Campiglione, negativi i primi esami sull’acqua

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 9 aprile 2016 - I primi risultati delle analisi dell’acqua delle condutture di Campiglione hanno dato esito negativo. Lo ha comunicato ieri mattina il presidente del Ciip, Pino Alati.

«Non avevamo dubbi – ha spiegato – perché i controlli sulle nostre forniture sono continui ed è sempre risultata la purezza delle acque. Anche i primi risultati dell’Arpam hanno dato lo stesso riscontro, ma ora attendiamo gli esiti di loro ulteriori analisi per capire da dove siano nati i tanti casi di gastroenteriti». 

Il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, intanto, ha emesso un ordinanza di chiusura dell’impianto sportivo San Claudio di Campiglione, indiziato di essere la causa della maggior parte dei malori accusati in questi giorni: «Il centro sportivo resterà chiuso fino a quando questa vicenda non sarà chiarita definitivamente. Il fatto che l’acqua del Ciip non sia inquinata, non vuol dire che non ci siano più rischi. L’impianto di San Claudio si rifornisce di acqua anche attraverso un’autoclave, quindi attendiamo le ulteriori analisi, poi agiremo in accordo con l’Asur». 

Resta il fatto che da sabato scorso a oggi, decine e decine di residenti nella frazione di Campiglione, ai quali vanno aggiunti una ventina di calciatori delle Fermana Calcio, che si allenano nell’impianto sportivo della zona, hanno accusato malori.

Stessa cosa è accaduta ai ragazzi del settore giovanile della Spes Altidona, che hanno disputato una partita nello stesso impianto. Inizialmente si era pensato ad una forte epidemia di un virus influenzale, ma poi i sospetti si sono concentrati sull’acqua.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ciclista di 70 anni aggredito a pugni dall'autista di un furgone Successivo Falconara, aggredita da un collega sull'aereo la rapper Miss Simpatia