Studente sfregiato con l’acido, Lucia Annibali telefona ai familiari

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 11 marzo 2015 – Rischia di perdere la funzionalità di un occhio dopo essere stato aggredito con l’acido il 2 novembre scorso. Lucia Annibali (foto), l’avvocatessa sfigurata con l’acido a Pesaro due anni fa, ha voluto esprimere la sua vicinanza a Stefano Savi, studente dell’Università Bicocca, telefonando ai suoi familiari nei giorni scorsi.

Stando a quanto si è appreso, la donna si è dichiarata disponibile a incontrare il ragazzo, dimesso a fine gennaio dopo quasi tre mesi di ricovero e di operazioni chirurgiche. Per l’aggressione con l’acido a Savi sono indagati il broker Alexander Boettcher, la studentessa bocconiana Martina Levato e il presunto complice Andrea Magnani, tutti e tre finiti in carcere tra dicembre e febbraio.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Colpo in testa, pastore perde i sensi. Dubbi sull’incidente Successivo Annibali,io un esempio? Io faccio per me