Supermercato subisce il secondo furto in un mese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fermo, 7 settembre 2014 – “Due furti in un mese. Non se ne può più”. Sono queste le parole di Monia Grossi, una delle titolari del supermercato Maxi Coal di Casabianca di Fermo, dove una banda di balordi ha fatto irruzione, portando via soldi e provocando ingenti danni.

I ladri sono entrati in azione nella notte tra venerdì e ieri, intrufolandosi all’interno del supermercato, situato lungo la statale, passando per l’ingresso laterale. Una volta entrati, hanno preso subito di mira le tre casse convinti che contenessero soldi. Su queste si sono accaniti e, con l’ausilio di un piede di porco, le hanno scardinate prima di scappare via. Lo scattare della sirena d’allarme, infatti, li ha costretti ad abbandonare il colpo, portandosi dietro le casse, due delle quali sono state ritrovate dai titolari (ovviamente vuote) nella campagna adiacente il supermercato.

Il bottino arraffato si conta in circa 700 euro in monete facenti parte del fondo cassa contenuto nei registratori, a cui si aggiungono circa 2mila euro di danni per il ripristino delle casse. «So bene quanto costano – spiega Monia Grossi – visto che meno di un mese fa ci siamo trovati di fronte alla stessa situazione. In questi ultimi dieci giorni, è scattato sistematicamente l’allarme, anche due volte consecutive ogni notte. Forse, volevano confonderci. Stavolta ci siamo precipitati in negozio alle 3. Mio padre abita a poca distanza ed è arrivato per primo. Quando siamo arrivati io ed i miei fratelli, ci siamo trovati dinanzi una situazione già tristemente nota».

La banda di balordi era costituita probabilmente da quattro o cinque persone ed ha agito in fretta e sulla base di un piano studiato in precedenza. «Questa situazione è diventata pesante e mette addosso ansia e malumore – conclude Monia Grossi– . La volta precedente sono entrati rompendo le vetrine e sono stati tanti i danni che abbiamo subito. Adesso proseguiamo con la stessa conta. Siamo davvero estenuati e vogliamo essere lasciati in pace».



Precedente Sara e Giorgia sul podio di Miss Mascotte 2014 Successivo Ancona, fambino di 13 anni falciato sulla Flaminia: grave