Svaligiati il Conad di Fabriano e Sassoferrato, forzate le porte e neutralizzato l’allarme

Conad Fabriano

Nella notte tra l’1 e il 2 dicembre i ladri si sono introdotti nei supermercati con insegna Conad di Fabriano e Sassoferrato. Dalla dinamica sembra che sia stata la stessa banda ad aver svaligiato i due esercizi: stessa tecnica per forzare le alte e larghe porte scorrevoli e stesso identico sistema per neutralizzare il sistema d’allarme. Miravano alle casse e sono fuggiti con un discreto bottino. A Fabriano i malviventi hanno arraffato 3000 euro mentre a Sassoferrato 1500. Soldi che i commercianti non potevano fare a meno di lasciare in negozio al fine di garantire già dalla mattina presto un corretto servizio ai loro clienti.
“Siamo stati avvertiti dal nostro fornitore della Fileni – spiega Dina del supermercato sentinate di via Merolli -. Era preoccupato perché aveva trovato la porta aperta. Dapprima ho pensato che, forse, con mio marito Antonio, non avevamo chiuso bene. Capita. Poi quando siamo entrati, il furto era palese. Hanno preso addirittura il comparto del sparti-monete. Però niente danni alle tre casse – conclude – avevamo lasciato le chiave sul cassettino. Bastava aprire. Non come l’altra volte dove oltre i soldi avevamo avuto anche pesanti danni”. Ovviamente impossibile valutare se i ladri hanno fatto “spesa” nei supermercati. Sui due casi indagano i carabinieri di Fabriano e Sassoferrato. Notizia riferita dal Corriere Adriatico

credit foto by: GOOGLE MAPS

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo Morto in incidente stradale a 23 anni