Sviene in bagno e con il phon si ustiona le parti intime

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 24 novembre 2015 – Finisce al pronto soccorso dell’ospedale alle cinque del mattino con ustioni di secondo e di terzo grado nelle parti intime e con una intossicazione da monossido di carbonio una cinese di quarantuno anni residente a Civitanova. Secondo la versione fornita dai suoi familiari ai carabinieri della Compagnia di Civitanova, sarebbe stata tutta colpa di un phon. Proprio così. I familiari hanno infatti raccontato che la donna era chiusa in bagno e stava asciugandosi i capelli, con l’ambiente riscaldato da una stufetta, dalla quale però si è sprigionato il monossido di carbonio che le ha fatto perdere i sensi. A quel punto la donna è caduta in terra con il phon rimasto acceso e il getto bollente puntato proprio verso le parti intime. Sono stati proprio i familiari (sempre secondo il loro racconto ai carabinieri), sentendo il phon acceso e non vedendo più uscire la donna, a sfondare la porta e a trovarla in quello stato. Quanto alla stufetta mal funzionante, i carabinieri di Civitanova non ne hanno trovato traccia nella casa della donna, quando hanno effettuato il sopralluogo e su quanto riferito dai familiari della donna stanno conducendo ulteriori accertamenti.

L’intossicazione con cui la 41enne di nazionalità cinese è arrivata al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova ha comunque richiesto il trasferimento in ambulanza all’ospedale di Fano, dove è stata sottoposta a trattamento iperbarico. Non corre pericolo di vita. I carabinieri stanno facendo verifiche per ricostruire questo episodio.


LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano