Tabaccai, più telecamere contro le rapine

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 2 dicembre 2015 – «SONO ANNI che lavoriamo per raggiungere questo obiettivo perforante per la sicurezza per gli operatori del settore. Sono molto soddisfatto». A parlare è Lorenzo Paolini, presidente provinciale della Federazione Italiana Tabaccai dopo la firma in prefettura dell’atto di formale adesione al ‘Protocollo Quadro per la prevenzione della criminalità nelle rivendite di generi di monopolio’.

Un protocollo già siglato a livello nazionale: «Si tratta di un importante risultato – dice Paolini che ha la tabaccheria a Villa Ceccolini –, lo Stato riconosce i rischi e i sacrifici della rete di vendita del nostro settore che muove diverse milioni di euro». L’obiettivo è quello di incrementare l’utilizzo degli strumenti di videosorveglianza e di sicurezza antirapina, collegabili con gli apparati presenti nelle sale e nelle centrali operative delle forze di polizia.

«LA NOSTRA provincia è stata tra le prime quattro o cinque in Italia che ha aderito al progetto perchè la Prefettura di Pesaro e Urbino ha preso a cuore la nostra causa».

A tal fine la società Securshop, partner della Fit, è stata autorizzata dalla zona telecomunicazioni di Ancona ad istallare e ad adeguare la centrale operativa della Questura per consentire il collegamento con i sistemi di videosorveglianza e video allarme che potrà avere luogo anche con la sala operativa del locale comando provinciale dei Carabinieri.

«Una collaborazione che non è solo per la salvaguardia dei tabaccai ma di tutti i cittadini, questo accordo sarà un ottimo deterrente contro la criminalità».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Omicidio Roberto Tizi, in quattro a processo Successivo Natale, Ancona spenta e luci in provincia