Tassa di soggiorno, l’assessore Tini: «Giunta e sindaco decideranno a breve»

FABRIANO

tassa-di-soggiorno

«LA TASSA di soggiorno è una possibilità su cui confrontarsi in Giunta e lo faremo entro la fine del mese». E’ il vice sindaco e assessore alle finanze Angelo Tini ad annunciare che sull’eventuale istituzione del balzello per i turisti da pagare nelle strutture ricettive a breve ci sarà il faccia a faccia decisivo tra sindaco e assessori da cui dovrebbe uscire la scelta definitiva in un senso o nell’altro. Altro non aggiunge l’«uomo dei conti» dell’amministrazione civica in merito all’idea di introdurre l’imposta lanciata prima dal capogruppo consiliare della lista Sagramola’ Piero Guidarelli e poi dall’assessore al turismo Giovanni Balducci. Secondo i proponenti, la tassa dovrebbe aggirarsi su una cifra medio-bassa, ovvero un euro e mezzo a pernotto, rispetto ad altri Comuni che applicano una tariffa più elevata. Proprio chi caldeggia questa scelta evidenzia come nelle casse dell’ente municipale potrebbero confluire attorno ai 90mila euro annui se fosse confermato il trend dei circa 60mila pernotti in città sempre su base annuale. Ovviamente i fondi raccolti sarebbero reinvestiti nel medesimo settore, dunque sul fronte dei servizi e della manutenzione urbana in modo da rendere la città maggiormente attrattiva e accogliente per i turisti.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Affronta la crisi e si mette in gioco a 24 anni: Agnese apre una sartoria a Ostra Successivo Alcuni privati fermano il collettore Appello del sindaco a chi dice no