Tavullia, 38enne va dai carabinieri: "Vi prego, mandatemi in carcere"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tavullia (Pesaro Urbino), 15 agosto 2015 - «Voglio andare in carcere. Lì almeno ho diversi amici, mi danno da mangiare, non litigo con il mio co-inquilino, che non sopporto più. Carabinieri, dovete arrestarmi subito, altrimenti faccio una sciocchezza…».

Si è presentato l’altro ieri alla caserma dei carabinieri di Tavullia con questa richiesta, M.C., 38 anni, proveniente dalla Lombardia, residente da qualche tempo a Tavullia.

I carabinieri lo hanno accontentato. Non avevano altra scelta. Perché l’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine, disoccupato da marzo scorso, dopo essere stato licenziato da un centro benessere della provincia in cui lavorava, poteva diventare una persona pericolosa. Quando si è presentato alla caserma dei carabinieri di Tavullia, aveva con sè uno zaino e dopo la perquisizione fatta a suo carico dai carabinieri è spuntata fuori una mannaia. A un certo punto, il 38enne ha detto: «Devo fare un reato più grave? Devo andare a fare una rapina? No? E allora arrestatemi».

Alla vista della mannaia, militari non hanno avuto esitazioni. Esiteva un reale problema di pericolosità sociale. Praticamente l’uomo è in condizioni economiche tali da non avere neanche i soldi per mangiare, e in più ha avuto di recente grossi litigi, per questioni legate alle spese della casa, con la persona con cui divide da tempo le spese dell’affitto. Non solo. Presentandosi alla caserma dei carabinieri, il 38enne ha commesso sicuramente un reato, quello dell’evasione, visto che da diversi mesi era agli arresti domiciliari per reati legati agli stupefacenti e non poteva quindi lasciare l’alloggio. I carabinieri l’hanno poi denunciato anche per il porto di arma abusiva, appunto la mannaia trovata all’interno del suo zaino.

E ora, cosa succede? Si dovrà svolgere l’udienza di convalida (che potrebbe essersi svolta ieri), in cui il gip deve decidere se intanto se convalidare l’arresto e poi quali misure cautelari applicare. Rischia di passare il Ferragosto dentro. Per lui, viste le premesse, un problema meno grave di altri.

ale.maz.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - La crisi non risparmia neppure il "caro estinto" Successivo Fabriano - Fontanaldo, ripristinata la strada franata