Tavullia, il regno di Rossi. "Valentino per noi è tutto"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tavullia (Pesaro Urbino), 16 settembre 2015 – Sindaco Francesca Paolucci, ha visto come le hanno ridotto il cartello segnaletico «Tavullia» tutto pieno di firme e disegni? «Ho visto, sembra ponte Milvio con tutti i lucchetti dell’amore».

Pensa di cambiarlo? 

«Se posso no, è una specie di attrazione turistica».

Allora faccia pagare il biglietto per scriverci sopra. 

«Non si può, magari ne metto un altro». 

Dolce fare il sindaco di Tavullia… 

«Credo di sì, in effetti in molti mi invidiano».

Lei personalmente come si sente in questa veste? 

«Come un pescatore cui saltano i pesci in barca senza far nulla. Forse ho una buona stella». 

O forse, chissà, mai, anche qualche piccolo merito…

«Alla fine spero di sì».

Ma il cittadino residente Valentino Rossi che voce ha nel bilancio comunale?

«Importante e positiva per quanto riguarda la sua addizionale Irpef. Ma lui è un protagonista fondamentale per tutta la vita di Tavullia».

Qual è il bilancio del Comune?

«Quattro milioni di euro, equilibrato e sano».

Qualche giorno fa lei ha decretato la chiusura del paese durante la festa «Tavullia in moto». Credo che non sia mai successo da nessuna parte una cosa così.

«Devo dire che un po’ l’avevo previsto e mi ero premunita con tutte le autorizzazioni per vietare l’accesso: dove le metti da noi diverse migliaia persone?» 

Che fra l’altro vogliono stare tutte lì fra la chiesa e il cassero… 

«Certo, qualcuno mi dice di farla altrove, ma la gente vuole i luoghi di Valentino, alcuni sono andati a piedi fino al Ranch».

Sarebbe come un fedele che a Roma invece di portarlo a San Pietro lo portano in piazza del Popolo?

«Esatto. Fare il sindaco di Tavullia è un onore e anche un onere, ci sono stiuazioni che vanno gestite anche tempestivamente». 

L’accoppiata Misano – «Tavullia in moto» è stata una bella iniezione per l’economia del paese.

«Credo che sia così, anche se non tutti sono contenti, c’è sempre quacuno che si lamenta e non considera i lati positivi che sono preponderanti…». 

E invece ce ne fossero di giornate così… 

«Già, ce ne fossero».

Pensate di crearne altre, che so, per esempio per la fine del campionato mondiale?

«Ci stiamo pensando, ma rispettiamo la scaramanzia e la superstizione di Valentino, e aspettiamo. Credo che ci dovrebbe essere anche una iniziativa ufficiale della Vr46 al Ranch in chiusura di stagione».

Festa contestuale, dunque festa comune?

«Speriamo, aspettiamo e vedremo». 

Come suo sindaco lei ha un messaggio particolare per Valentino Rossi? 

«Gli voglio bene, non gli dico nulla, solo che siamo tutti con lui».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente La Campionessa Martina Centofanti, guadagna il pass per Rio 2016 Successivo Civitanova, spaccio di cocaina e hashish Condannato a sei anni di reclusione