Tavullia, marea gialla per Valentino Rossi: 3 maxi schermi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tavullia (Pesaro Urbino), 2 novembre 2015 - Adesso il problema potrebbe essere dove metterli tutti. A Tavullia, sono gratificati ed eccitati per le risposte che stanno ricevendo, ma sono anche un po’ preoccupati proprio per il numero e la consistenza di quelle risposte. Si stanno domandando in quanti saranno il prossimo 8 novembre a salire a Tavullia da ogni parte d’Italia a piazzarsi davanti al maxischermo per patire e seguire il gran premio di Valencia.

Da quando sul sito degli eventi del Comune è uscita la locandina che invita tutti a riunirsi sotto il cassero nel nome di Valentino Rossi la marea di risposte sta montando e ancora manca una settimana. «Non sappiamo ancora cosa ci aspetterà – dichiara Francesca Paolucci, sindaco di Tavullia -. Pubblicheremo sempre sul nostro sito degli eventi la richiesta di farci pervenire le adesioni tanto per avere un’idea di cosa si sta muovendo. Quelli ai quali ovviamente stiamo prestando più attenzione – prosegue il sindaco – sono gli eventuali problemi di ordine pubblico. Proprio per questo abbiamo costituito un tavolo operativo fra Comune, tutte le forze dell’ordine, Protezione civile, Fan Club, associazioni di volontariato che da noi sono la Pro Loco e l’Associazione Carabinieri».

A ribadire che è l’aratro che traccia il solco, Tavullia non ha avuto tentennamenti e fin dall’inizio ha deciso la collocazione di un maxischermo in piazza. A scoppio abbastanza ritardato, si sono poi accodati, nell’ordine, il Comune di Pesaro e quello di Cartoceto, costituendo così un record che non ha precedenti, con ben tre maxischermi in tre luoghi diversi della provincia e lontani fra loro solo un paio di decine di chilometri, tutto nel nome di Valentino. Non è che a Tavullia facciano i salti mortali per questa decisione di Pesaro e Cartoceto, tanto che in giro circola una battuta: «E’ chiaro che se voglio mangiare il tartufo non vado certo a Caserta». Come dire, quassù la cosa ha un altro sapore. D’altronde la valanga attesa a Tavullia non arriverebbe certo da Pesaro e Cartoceto. Staremo a vedere. 

Staremo a vedere anche se si aprirà un altro fronte non tecnico ma altrettanto importante dello scontro Rossi – Marquez, dal momento che la VR46, di cui Valentino è titolare, la produce merchandising anche per Marc Marquez per cui adesso qualcuno comincia a chiedersi se succederà qualcosa anche su questa «pista». Figurarsi se qualcuno fornisce notizie, ma anche qui per Tavullia e dintorni gira una voce: la VR46 è un’azienda e come tale si muove, non si vede perché dovrebbe succedere qualcosa di collegato ai fatti di Sepang. Intanto si avvicina giovedì, giorno in cui si dovrebbe sapere l’esito del ricorso di Rossi al Tas di Losanna. Infine una nota bella e triste insieme: duramente sconfitta a Reggio Emilia, la Consultinvest si è presentata al riscaldamento pregara con addosso la maglietta “Io sto con Vale”. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Il salame di Fabriano si classifica al terzo posto del cibo marchigiano più consumato ad Expo Successivo Due sindaci, due maxischermi un solo grido: "Venite a tifare per Vale"