Teatro e danza, ecco il cartellone «made in Civitanova»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 13 novembre 2015 – Una stagione plurale, ricca, che abbraccia tutti i gusti, anche con altri particolari contenitori che verranno presto presentati. E che avrà nel teatro e nella danza due dei suoi apici. Come ha spiegato Gilberto Santini, direttore dell’Amat, il calendario della Prosa e di Civitanova Danza Tutto l’Anno si articolerà in «13 appuntamenti molto pensati, perché questa città spinge a progettare. Proposte e generi diversi per smovere diversi sentimenti». Una pluralità che, «grazie ad una gamma di spettacoli amplia la proposta», ha osservato l’assessore Giulio Silenzi. Rosetta Martellini, presidente Azienda Teatri, ha quindi posto l’accento sul contenitore «Marche in Scena», «spazio dedicato a ciò che avviene nella nostra regione» e alla sperimentazione che verrà messa in atto durante lo spettacolo di «Madame Bovary», «dove punteremo all’accessibilità anche per i non vedenti».

Apriamo il sipario: si partirà con la prosa il 4 dicembre, con «Lei è ricca, la sposo, l’ammazzo!», divertente commedia portata in scena al Rossini da Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio, per proseguire il 13 dicembre con il duo Federico Tiezzi e Sandro Lombardi con David Riondino al teatro Annibal Caro, dove presenteranno «Inferno Novecento», che racconta i personaggi danteschi insieme ai protagonisti del Secolo Breve. Teresa Mannino si racconterà con l’ironia di sempre il 13 gennaio al teatro Rossini con «Sono nata il ventitré» mentre Filippo Dini, insieme a Antonio Zavatteri, ripercorrerà il 31 gennaio all’Annibal Caro la tragedia dell’Otello di Shakespeare. Quindi il 19 febbraio all’Annibal Caro in anteprima nazionale, con tanto di residenza di allestimento a Civitanova, «Madame Bovary», con protagonista Lucia Lavia. Concluderà la sezione della prosa la coppia Luca Ward e Vittoria Belvedere il 30 marzo al Rossini con il musical «Tutti insieme appassionatamente».

A dare il via a «Marche di scena» il 22 novembre al teatro Annibal Caro sarà «Cantiere aperto per l’aperitivo» dell’associazione Franco mentre il secondo appuntamento, il 22 aprile al Rossini, vedrà impegnata la Compagnia della Marca con «Salvatore Giuliano», un musical di Dino Scuderi. «Civitanova Danza tutto l’anno» partirà invece il 15 dicembre al teatro Rossini con «Romeo e Giulietta» del Balletto del Sud. Di seguito, nell’ambito delle residenze, grazie al sostegno di Residenze Marche Spettacolo, ci saranno tre appuntamenti all’Annibal Caro. Il 5 febbraio sarà la volta di Michele di Stefano con «Occhio di Bue», il 4 marzo «Jupiter and beyond» e Venus di Nicola Galli e il 19 marzo Daniele Ninarello con «L.A.N.D. where is my love?». L’esclusiva chiusura della rassegna il 3 maggio è con una vera stella della scena internazionale, Carolyn Carlson. La proposta dei Teatri di Civitanova si arricchirà di altre due percorsi, «Cecchetti in Jazz» e «A teatro con mamma e papà». Da domani vendita biglietti e carnet componibili (info 0733 812936). La stagione è promossa dal Comune, dall’Azienda Teatri di Civitanova e dall’Amat.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Prende a mazzate la vetrina del negozio e ruba diversi cellulari Successivo Monte Urano, schianto nella notte in sella a uno scooter: grave un uomo