Teatro in lutto, è morto Luca Ronconi

Il Borghigiano Fabriano

tmp_11235-ronconi1400568164

“Non voleva morire”, dice ora commosso Sergio Escobar il direttore del Piccolo Teatro che gli è stato accanto fino alla fine. Luca Ronconi è morto oggi a Milano. Il più grande regista italiano, uno dei nomi più celebri del teatro europeo contemporaneo se ne è andato, il maestro di generazioni di attori, l’artefice dei più bei spettacoli visti in questi anni, dall’Orlando Furioso del ’69 a Gli ultimi giorni dell’umanità, da Lolita all’ultimo bellissimo, sempre applaudito Lehman Trilogy in scena in questi giorni al Piccolo Teatro. Proprio oggi la recita pomeridiana è andata in scena quando la notizia era già arrivata agli attori che hanno recitato col dolore nel cuore. Luca Ronconi aveva continuato anche dopo il debutto ad andare dai suoi attori, in teatro, stava con loro, e era loro vicino.Almeno fino a qualche giorno fa, quando una polmonite lo aveva costretto a letto. A 81 anni, nonostante gli otto anni di dialisi, il suo corpo reggeva ancora bene: “per fortuna il mio corpo è forte” aveva ripetuto poco prima del debutto di Lehman trilogy ricordando perfino con serenità un brutto incidente, una caduta, che la scorsa estate lo aveva costretto a un lungo periodo di riposo. Ma non ce l’ha fatta: la polmonite si è complicata e ormai nelle ultime ore la situazione era apparsa a tutti grave. E’ morto in ospedale, al Policlinico di Milano, nel pomeriggio di oggi. La sua assenza nel teatro italiano si sentirà enormemente, assenza culturale e personale perchè con Ronconi se n’è andato un grande maestro dell’esperienza teatrale contemporanea, l’artista della più matura riflessione sulle possibili articolazioni del linguaggio drammaturgico contemporaneo, timido, ritirato, umanissimo e geniale, capace di dare forma al bisogno di senso di questi nostri tempi.
Fonte Repubblica.it

Precedente Un angelo in cielo, domani addio a Giulia Il fratello invita al silenzio e alla preghiera Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-