Teneva l’‘arsenale’ sotto il naso del parente pregiudicato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Senigallia (Ancona), 15 ottobre 2014 – La polizia amministrativa del Commissariato di Senigallia ha ritirato in via cautelativa armi e munizioni a due persone ritenute pericolose.

In particolare, il primo soggetto, a cui sono state ritirati quattro fucili e numerosi proiettili, è residente nell’entroterra senigalliese; da tempo è in possesso della licenza di caccia, ma non ha più i requisiti per la custodia delle armi in quanto queste erano conservate in un luogo accessibile anche a un familiare che, dalle attività di polizia effettuate dal Commissariato, risulta essere un pregiudicato.

Nell’altro caso, invece, il soggetto, cui sono state ritirati due fucili, un revolver, un cinturone da cacciatore e numerosi proiettili, non è più idoneo alla detenzione di armi poiché sono venuti meno i requisiti psicofisici richiesti dall’attuale normativa.

In entrambi i casi sono state avviate le procedure per la revoca della licenza di porto d’armi.



 

Precedente Travolto da balla plastica,grave operaio Successivo Maroni cancella i confini nazionali: "Macroregioni futuro dell’Europa"