Tenta di sfondare un portone per rubare vino, pandori e panettoni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Jesi (Ancona), 29 dicembre 2014 – Calci e spallate ad un portone in centro storico a Jesi, per tentare di arraffare vino e qualche panettone, pandoro e cibarie natalizie: arrestato per tentato furto aggravato 28enne marocchino senza fissa dimora.

Domenica sera poco prima delle 22 un residente poco distante, sentiti dei rumori in strada avrebbe visto il giovane, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine sferrare spallate e calci alla porta di uno scantinato. Allertato il 113 è scattato l’inseguimento dei poliziotti tra i vicoli del centro storico, culminato poco distante dal Duomo, con l’arresto del 28enne che ieri è comparso davanti al giudice negando di aver tentato il furto.

Convalidato l’arresto il giovane è stato rimesso in libertà, senza l’applicazione di misure cautelari, in attesa del processo. Proseguono le indagini del locale commissariato, per capire se l’arrestato possa avere un ruolo negli altri colpi tentati e messi a segno in pieno centro storico. Tre quelli denunciati al locale commissariato poco prima di Natale nella zona del centro. Proprio venerdì scorso, nella notte, l’assalto ad un altro ‘magazzino’ stavolta privato, quello della pizzeria in via Saffi. Anche qui il colpo non è riuscito: danneggiata la porta del magazzino i malviventi non sono riusciti ad entrare.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Massacrato in casa, cinque colpi spranga Successivo Settanta gatti in cerca di padrone, l’appello dei volontari