Tentano la truffa al parroco due uomini denunciati a piede libero

CAMERINO – Tentano una truffa al parroco di un paese dell’entroterra maceratese, ma il sacerdote non si lascia raggirare e i due, identificati, vengono denunciati a piede libero. Due uomini si erano presentati qualche giorno fa in parrocchia e avevano chiesto un aiuto economico, descrivendogli una situazione di estremo disagio economico, ma anche per gravi problemi di salute di un familiare. Il prelato non ha creduto alla storia strappalacrime dei due che gli chiedevano 700 euro da versare su una carta prepagata: però fingendo di interessarsi alla vicenda si è fatto dare il numero della carta e un recapito telefonico cellulare. Poi si è rivolto ai carabinieri, che hanno individuato i due: D.M.V., di 32 anni, originario del Foggiano ma residente a Civitanova Marche, e M.A.C., di 29 anni anni, di nazionalità romena ma residente a Macerata, che sono stati denunciati per tentata truffa aggravata. Dagli accertamenti condotti attraverso i numeri rilevati dal religioso, è stato possibile ricostruire anche il volume di «affari»: negli ultimi 5 anni i due sono riusciti ad impadronirsi di oltre 200.000 euro, rendendosi responsabili di ben 19 truffe in altrettante località del Centro Nord Italia, attuate con le stesse modalità e sempre in danno di ecclesiastici.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Si è spenta Step, il suo cuore non ha retto, donati gli organi Successivo LORENZO, lieve miglioramento