Tentarono di uccidere marocchino. Tutti arrestati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 16 febbraio 2015 – I carabinieri di Urbino hanno arrestato i responsabili del tentato omicidio del 7 dicembre scorso a Mercatale di Sassocorvaro: un episodio di violenza davvero efferato in cui era stato accoltellato Ayad Tariq, marocchino conosciuto in zona come Rocco, in un agguato organizzato da un albanese Erton Fishekay detto Toni insieme a 3 altri uomini, Romeo Hamzo e Fatijon Pashku entrambi albanesi e Yassine Abir Essabil di nazionalità marocchina.

Il tutto era iniziato nel pomeriggio del 7 dicembre perché, a Montecchio, in via Belvedere Fogliense, Tariq si era incontrato con Fishekay per prendere 2 grammi di cocaina ma non aveva voluto pagare i 140 euro pattuiti.

Fishekay aveva allora organizzato una spedizione punitiva contro il connazionale che nel frattempo, con un amico, era tornato a Mercatale di Sassocorvaro.

Fishekay, con Hamzo, Pashku (arruolato per la sua stazza possente, con i suoi 190 centimetri di altezza, e per la fama di picchiatore) e Essabil, avevano trovato Tariq vicino alla diga di Mercatale: dopo una breve fuga lo avevano bloccato, picchiato con un bastone e poi colpito con 8 coltellate, alla schiena e a una natica.

Tariq stesso, sanguinate, aveva chiamato i carabinieri dopo le 20 e il suo amico aveva raccontato della presenza di Fishekay.

Da quel momento è scattata l’indagine dei carabinieri, coordinata dal sostituto procuratore Irene Lilliu, che ha portato all’individuazione dei responsabili: in meno di un mese, il Gip del Tribunale di Urbino Vito Savino ha emesso le ordinanze di custodia cautelare per i 4 che sono state eseguite a partire dal 25 gennaio per Essabil e Pashku (l’unico con un lavoro da operaio della Rivacold di Montecchio); il 6 febbraio è stato individuato Fishekay e il 14 febbraio, giorno di San Valentino, Romeo Hamzo, che si era rintanato in un residence di Cattolica, dove spacciava droga con un connazionale.

I 3 albanesi sono in carcere, mentre Essabil è agli arresti domiciliari: tutti rispondono di concorso in tentato omicidio, Fishekay e Essabil anche di detenzione e spaccio di stupefacenti.

di l. o.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Malore fatale durante la partita di rugby: fiori e lettere sul banco di Elia Successivo Fabriano - Amministrazione virtuosa in tempi di spese pazze in Regione