Tentavano di truffare negozianti acquistando con carte rubate

carabinieri
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Porto Recanati, 11 aprile 2013 – A Porto Recanati, i carabinieri della locale stazione coadiuvati dai colleghi del Norm della compagnia di Civitanova Marche, hanno individuato e denunciato per tentata truffa e ricettazione due uomini. Avevano tentato, in più negozi del centro di Porto Recanati, di fare acquisti con carte di credito. Più di qualche commerciante non aveva accettato quella carta in pagamento, ed aveva richiesto un documento d’identità associato alla carta che i due non esibivano. In alcuni casi avevano persino destato sospetti che volessero asportare preziosi, quando si erano fatti esibire alcuni monili in oro. Finalmente un commerciante ha interrotto la spirale di tentativi di truffe chiamando il 112. L’operatore dell’Arma ha messo direttamente in contatto il commerciante con il sottufficiale della stazione di Porto Recanati. Sembrava proprio che i due malfattori avessero “mangiato la foglia” e stessero per lasciare la cittadina rivierasca. La puntuale descrizione dei due, fatta dal commerciante, ha messo subito i carabinieri nelle condizioni di ricercarli proprio nelle zone di fuga della città. Abilmente, in pochi minuti, sono riusciti a intercettare per strada quei due uomini. Addosso gli venivano rinvenute diverse carte di credito, fra cui quella prepagata con cui avevano tentato di abbindolare gli esercenti. Quelle carte erano tutte frutto di alcuni furti su auto in sosta avvenute proprio a Porto Recanati. Si tratta di un civitanovese e di un campano, entrambi non nuovi ai carabinieri. In particolare il civitanovese era stato individuato sempre dai carabinieri, poche settimane fa, quale autore di un analogo episodio di furto sua auto avvenuto nei pressi dell’Ente Fiera. Per i due verrà anche avviata la procedura del foglio di via obbligatorio dal Comune di Porto Recanati. Le carte sono state restituite agli aventi diritto.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Quirinale, il Governatore Spacca fuori dai grandi elettori Successivo Quadrilatero, il destino in cinque giorni