Terremoto, ancora una scossa nel sud delle Marche

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fermo, 27 settembre 2014 – La terra è tornata a tremare nelle province di Fermo, Macerata e Ascoli. Alle 18.04 di oggi una scossa di magnitudo 2.1 è stata registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia a una profondità di 20 chilometri.

Per quanto riguarda il Fermano, i Comuni più vicini all’epicentro sono Belmonte Piceno, Falerone, Francavilla d’Ete, Massa Fermana, Monsampietro Morico, Montappone, Montegiorgio, Monteleone di Fermo, Monte Vidon Corrado, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano, Amandola, Grottazzolina, Magliano di Tenna, Montefalcone Appennino, Montegiberto, Montelparo, Monte Rinaldo, Monte San Pietrangeli, Monte Vidon Combatte, Montottone, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Rapagnano, Torre San Patrizio e Smerillo; nel Maceratese: Loro Piceno, Mogliano, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Sant’Angelo in Pontano, Colmurano, Corridonia, Gualdo, Monte San Giusto, Petriolo, Ripe San Ginesio, San Ginesio, e Urbisaglia; nell’Ascolano: Montalto, Rotella, Comunanza, Carassai, Castignano, Palmiano e Force.



 

Precedente Bugaro,messo alla porta per critiche Successivo Nel segno del selfie avventura Bugaro in Ncd