Terremoto Nepal, paura per due scialpinisti fanesi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 26 aprile 2015 - Paura e poi sollievo per due amici alpinisti di Fano, Pietro Marcucci e Luca Cantiani, che si trovano in questo momento ai piedi dell’Everest, nell’inferno del Nepal. Secondo le loro intenzioni, nei prossimi giorni avrebbero dovuto impostare la scalata ma ora, di fronte al terremoto (foto) e alla tragedia della valanga che ha travolto e ucciso 18 persone, hanno rinunciato ai loro programmi e stanno preparandosi per il rientro in Italia. 

Le notizie sono ancora frammentarie, ma è certo che non hanno mai corso alcun rischio né si sono trovati in città o paesi colpiti gravemente del terremoto che si è abbattuto in Nepal causando oltre 2000 morti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ascoli, Piazza del Popolo ​diventa una palestra a cielo aperto Successivo Civitanova, tutti pazzi per i fiori Lungomare preso d'assalto ​