Terremoto: sciame sismico tra Fermano, Ascolano e Maceratese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fermo, 16 novembre 2014 – Sciame sismico tra le province di Fermo, Ascoli e Macerata. Dalle 11.20 di stamattina si sono succedute sette scosse di terremoto. La più forte di magnitudo 2.7.

La prima, registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 11.20 alla profondità di 26,9 chilometri, ha avuto una magnitudo di 2.3. Alle 12.14 la settima: 26,3 chilometri di profondità, magnitudo di 2.7.

I Comuni più vicini all’epicentro sono, per quanto riguardo il Fermano: Falerone, Massa Fermana, Montappone, Monte Vidon Corrado, Belmonte Piceno, Amandola, Francavilla d’Ete, Mogliano di Tenna, Monsampietro Morico, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montegiorgio, Monteleone di Fermo, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano e Smerillo; nell’Ascolano: Comunanza e Force; nel Maceratese: Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Penna San Giovanni, Ripe San Ginesio, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Urbisaglia, Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Corridonia, Macerata, Mogliano, Monte San Martino, Petriolo, Pollenza, Sarnano e Tolentino.



 

Precedente Si accascia e perde i sensi durante la Mezza Maratona: grave 67enne Successivo Rubava in una serra: arrestato