Tessere last minute, il Pd alla resa dei conti nella riunione di lunedì

Il borghigiano autunno


— FABRIANO — IL RESTO DEL CARLINO-
LA RESA DEI CONTI in casa Pd è fissata per lunedì, quando, la sera di San Martino, inevitabilmente la prima riunione del nuovo direttivo sarà incentrata sul caso delle tessere last minute. Fazioni a confronto tra i 16 sostenitori del neo segretario Michele Crocetti inseriti nell’esecutivo e i 10 che fanno riferimento alla competitor Graziella Monacelli, battuta nella corsa alla poltrona di domenica scorsa e sostenuta da figure storiche del partito come l’ex sindaco Roberto Sorci e l’ex vice sindaco Giuseppe Mingarelli. «Ma io ho la coscienza pulita», si difende il 24enne nuova guida del principale partito di governo cittadino in merito alle 87 tessere arrivate tra sabato e domenica (ovvero all’immediata vigilia del voto ed in alcuni casi anche ad urne aperte), delle quali buona parte sarebbero riconducibili proprio al suo entourage. «Fosse per me — aggiunge Crocetti — preferirei parlare dei contenuti e dunque delle scelte future del partito. Ma se qualcuno me lo chiede che ci si confronti pure, anche se, ripeto, io sono tranquillissimo. La mia sostenitrice 97enne neotesserata? L’avete intervistata voi del Carlino e voi stessi, molto correttamente, avete riferito che era lucidissima e in forma straripante…».
a.d.m.

Precedente Marco Iachetta vincente alla Prova del cuoco Successivo Banca Marche, primi indagati