Tifoso ospite aggredito dopo Poderosa-Rieti: lesioni e frattura

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Montegranaro (Fermo), 18 maggio 2015 – Il temuto epilogo violento della partitissima tra Poderosa e Rieti, valida per l’accesso alla finale dei play off per la Legadue, alla fine purtroppo c’è stato. A farne le spese è stato un tifoso ospite di 60 anni che, per cause che dovranno essere accertate, è stato malmenato da tre giovani, incappucciati, ed ha riportato lesioni e contusioni varie, ma soprattutto una frattura ossea (non è ben chiaro se al femore o al bacino).

A fine gara, mentre l’uscita delle tifoserie era sorvegliata da circa 35 carabinieri che tenevano d’occhio tutte gli accessi al palas, nel parcheggio del campo di via Buonarroti, a qualche centinaio di metri di distanza dalla Bombonera, andava in scena la drammatica aggressione del tifoso reatino che aveva parcheggiato la sua auto in quel punto, anziché nell’area riservata alla tifoseria ospite.

L’uomo non era da solo: insieme a lui c’erano la moglie e il figlio che, evidentemente nel tentativo di difendere il padre, ha riportato delle lievi contusioni, per le quali si sarebbe fatto medicare al pronto soccorso. Ad intervenire, richiamato dalle urla di un residente che dal balcone aveva seguito alcune fasi della scena, un agente della polizia municipale che ha rincorso i tre giovani che si stavano allontanando nel buio, ed è riuscito a fermare due degli aggressori, mentre il terzo si è dileguato.

Uno dei due, pare un marocchino di circa 20 anni, residente in città, è riuscito a sfuggire alla presa dell’agente, mentre l’altro, un italiano anche lui ventenne e del posto, è stato accompagnato dai carabinieri che erano ancora davanti al palazzetto e da lì in caserma (ma è stato rispedito a casa) per ulteriori accertamenti, per verificare chi fossero tutti i responsabili dell’aggressione e per cercare di ricostruire con esattezza i fatti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ex Upim, progetto mensa affossato Successivo Scontro tra due auto in A14, gravi due giovani sangiorgesi