Tornano temporali e vento. «C’è il rischio esondazioni»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ancona, 31 agosto 2014 – SETTEMBRE si apre sotto il segno del maltempo: per domani la Protezione civile delle Marche ha segnalato alle Province e ai Comuni marchigiani il rischio esondazioni, smottamenti e frane, che potrebbero interessare in particolare i territori più fragili, come Senigallia e Jesi, già messi a dura prova all’inizio della stagione. 
L’ARRIVO di un fronte freddo, con rovesci e temporali, è previsto per domani, con l’allerta in vigore dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 di lunedì. Vento, pioggia con picchi di elevata intensità e mareggiate interesseranno tutta la regione. «Data l’evoluzione meteorologica prevista — si legge nella nota della Protezione civile — saranno probabili smottamenti e frane», oltre ad un innalzamento dei livelli dei corsi d’acqua, anche con la possibilità di esondazioni. Tutte le amministrazioni e gli enti preposti sono quindi invitati ad «assicurare ogni possibile attività per garantire la piena funzionalità dei servizi pubblici essenziali e la prevenzione dei possibili rischi per le persone». 
ALLE PROVINCE, in particolare, è raccomandato di attivare l’attento monitoraggio lungo i corsi d’acqua e in genere su tutto il territorio. La stessa raccomandazione è rivolta ai Comuni, che dovranno garantire controlli sulle aree a più elevato rischio idrogeologico e sulle aree già rivelatesi vulnerabili. 
LA PROTEZIONE CIVILE delle Marche si rivolge specialmente ai Comuni interessati dagli ultimi fenomeni alluvionali. Anche gli enti che gestiscono le reti ferroviarie e stradali sono inviati ad adottare tutti gli accorgimenti per garantire la regolare funzionalità del traffico e limitare i disagi. I Comuni sono invitati ad attivare i comitati operativi comunali (Coc) con i propri volontari di protezione civile. 

 



Precedente Le previsioni meteo di oggi nelle Marche Successivo L'Oroscopo, gli astri del Borghigiano