Traffico di droga sulla costa, tre arresti lungo la costa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata), 30 settembre 2015 – Nel primo pomeriggio di ieri, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Osimo, nel corso di prolungata attività d’indagine e mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento finalizzati alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti sulla riviera adriatica, hanno individuato e localizzato a Civitanova un pericoloso spacciatore latitante, perché colpito da un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emesso nel 2013 dal Tribunale – Ufficio del G.I.P di Napoli perché responsabile dei reati di induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione continuati in concorso, commessi a Giugliano in Campania.

Con la pronta collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitanova e delle Stazioni di Porto Recanati e Porto Potenza Picena, si provvedeva a restringere il campo d’azione delle ricerche, riuscendo a rintracciare l’uomo nei pressi dell’ospedale di Civitanova, dove è stato arrestato e identificato in Ari Hysollarii, trentenne nato in Albania, domiciliato a Porto Potenza, celibe, nullafacente, pregiudicato, sprovvisto di permesso di soggiorno.

Nel prosieguo dell’operazione, i militari del Nucleo Operativo di Osimo, mentre si accingevano a perquisire l’abitazione del clandestino, hanno intercettato altri due soggetti, poi rivelatisi suoi complici nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. I due avevano tentato di introdursi nell’abitazione di Hyssolari con il chiaro intento di “ripulire” l’appartamento da quanto illegalmente, verosimilmente detenuto; infatti, nel corso della perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto otto involucri di cellophane contenenti complessivamente 190 grammi di cocaina, preconfezionati e destinati alla vendita, sul mercato rivierasco di Sirolo, Numana, Porto Recanati e Porto Potenza Picena.

I due soggetti, identificati in Roland Hysollari (fratello di Ari), 36 anni, residente a Potenza Picena, coniugato, nullafacente, pregiudicato e Ilirjan Aliaj, 36enne alvanese, domiciliato a Potenza Picena, celibe, nullafacente, incensurato, entrambi regolari sul territorio nazionale, venivano sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”, in concorso tra loro e con Ari Hysollari, segnalato in stato di arresto anche per lo stesso reato.

I malviventi arrestati sono stati condotti nella caserma della Compagnia Carabinieri di Osimo e sottoposti al fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici, mentre la sostanza stupefacente rinvenuta è stata sequestrata. Di quanto operato e dell’avvenuto arresto della banda di spacciatori, è stata data comunicazione al sostituto procuratore della Repubblica del tribunale di Macerata, che ha disposto il trasferimento dei tre malviventi in carcere a Camerino.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Vertenza Cisa, raggiunta ipotesi accordo Successivo Indiano ucciso a Fabriano, sconti di pena in Appello