Tragedia, muore travolto da un’auto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Offida (Ascoli), 21 febbraio 2015 – E’ morto travolto da un’autovettura il cui conducente non ha potuto fare nulla per evitarlo. Se n’è andato così Mario Marinucci, 55 anni di Offida, persona conosciuta dalla maggior parte degli automobilisti Piceni per aver passato ore, ogni giorno, a fare l’autostop lungo tutte le strade del territorio. Un uomo mite, alto, magro, sempre col dito pronto a chiedere un passaggio, di giorno o di notte.

Ieri pomeriggio, intorno alle ore 19,20, la sua vita si è fermata per sempre lungo la provinciale “Mezzina” meglio conosciuta come la “strada dei preti”, che dalla rotatoria della Valtesino, in località S. Maria Goretti, sale verso Offida. Mario si trovava all’altezza della prima curva, in salita, quando è stato travolto da un’autovettura, diretta a Offida, condotta da una persona del luogo che lo conosceva bene e che altre volte gli aveva offerto un passaggio.

L’automobilista non ha potuto fare nulla per evitarlo, perché proprio in quel punto delicato, in piena curva, stava incrociando un’altra vettura che stava scendendo. La vittima dell’incidente, secondo i primi riscontri, si sarebbe sporta all’improvviso sulla carreggiata, forse con l’intento di chiedere il solito passaggio.

L’impatto con il veicolo non gli ha lasciato scampo. Il conducente dell’auto investitrice è sceso e ha cercato di soccorrerlo, insieme agli altri automobilisti di passaggio, ma non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono arrivate due ambulanze del 118 partite dalla Potes di Offida, ma il medico dell’emergenza non ha potuto fare altro che confermare l’avvenuto decesso. La salma è stata poi composta all’obitorio per la eventuale ricognizione cadaverica. In preda alla disperazione il conducente dell’auto, che conosceva bene la vittima, in seguito si è fatto accompagnare in ospedale per un controllo, poiché nell’urto potrebbe aver subito un contraccolpo. Sul luogo dell’incidente, per i rilievi di legge, sono intervenute le pattuglie dei carabinieri del nucleo operativo della compagnia di San Benedetto e i colleghi della stazione di Ripatransone.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Agrario, sfuma la sezione fanese Mascarin: "Troppi problemi" Successivo Marche, l'influenza rallenta, ma l'epidemia è stata al top