Tragedia nel reparto di psichiatria, malore fatale per una mamma

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tolentino (Macerata), 12 giugno 2015 – Tragedia all’ospedale San Salvatore di Tolentino, nel reparto di psichiatria: una mamma di 42 anni muore per un malore. Il dramma è avvenuto ieri mattina, intorno alle 7, al piano terra della struttura ospedaliera. A causare il decesso della donna, residente in un paese dell’entroterra del Maceratese, sarebbe stato un arresto cardiaco causato da un’embolia polmonare. Il quadro clinico sarà più chiaro ai familiari e ai medici soltanto questa mattina, quando sarà effettuato il riscontro diagnostico all’ospedale di Macerata, dove ieri è stata portata la salma, nel reparto di anatomia patologica.

Sono stati l’azienda ospedaliera e il direttore sanitario a chiedere che fosse svolto l’esame: il regolamento di polizia mortuaria prevede infatti che le persone decedute in ospedale vi siano sottoposte per il controllo della diagnosi o per il chiarimento dei vari quesiti di carattere clinico e scientifico. Secondo le prime ricostruzioni, la 42enne ieri mattina presto si sarebbe sentita male. Soffriva di una grave patologia psichiatrica da qualche tempo, ma le sue condizioni fisiche non avrebbero fatto presupporre una fine simile. A quanto è dato sapere, la donna avvrebbe accusato un malore improvviso e quando è arrivato il medico del primo intervento con gli operatori del 118 per tentare di rianimarla, per la mamma ormai non c’era più niente da fare.

Interpellati dal Carlino, dirigenti e personale dell’Asur e dell’ospedale di Tolentino non hanno voluto rilasciare dichiarazioni di alcun tipo sul caso. La salma della paziente di psichiatria ieri è rimasta in osservazione nell’ospedale di Macerata, dove oggi i familiari (era sposata e aveva un bimbo piccolo) avranno le risposte sulle cause della morte. D’altronde neanche un mese fa, proprio per la mancanza di un dipartimento di emergenza-urgenza indispensabile alla sicurezza dei pazienti ricoverati nel servizio psichiatrico diagnosi e cura, che necessitano di continua assistenza, il direttore generale dell’Asur Marche Gianni Genga aveva deciso di fare tornare il reparto, spostato a Tolentino nel 1999, a Macerata. Entro diciotto mesi o giù di lì dovrebbe essere completato il restauro e il trasloco del reparto nel secondo piano della palazzina delle ex malattie infettive del capoluogo di provincia.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente La postina onesta trova e restituisce catena d’oro Successivo Civitanova Marche, cade in casa davanti al marito e muore in ospedale