Tre espulsi, tre gol: il Fano vince la battaglia di Scoppito

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Scoppito (L’Aquila), 2 novembre 2014 – Il Fano infrange finalmente il tabù dei campi in erba sintetica vincendo 2-1 a Scoppito contro l’Amiternina al termine di una gara ‘epica’. Una vera battaglia.

Il Fano parte bene ma va sotto al 23’ alla prima occasione degli abruzzesi. Calcio d’angolo, Fatica rintuzza e il difensore Santilli in semirovesciata inventa il gol. Nella ripresa il Fano parte bene e trova il pareggio con l’under Sartori (primo centro in maglia granata) al 4’ su lancio di Borrelli che lo mette davanti al portiere. Al 15’ viene espulso Gizzi per un fallo su Sartori. Locali in dieci, ma il Fano comunque soffre. Al 24’ debutto del granata Zhytarchuk, sul quale poco dopo Di Ciccio commette un fallo grave beccandosi il cartellino rosso. Amiternina in nove, ma il Fano soffre lo stesso.

A cambi effettuati, si infortuna Nodari che resta in campo zoppicando. L’arbitro assegna 6 minuti di recupero. Al 92’ Sassaroli intercetta un rinvio del portiere di casa, arriva fino al limite e lascia partire un diagonale angolato per il 2-1. L’esultanza smodata costa al portiere Ginestra il cartellino rosso. Fano in dieci, in porta va Borrelli. L’arbitro porta a 8 minuti il recupero ma i granata resistotono e portano a casa tre punti preziosissimi.



 

Precedente Mercatini tra tipicità e polemiche Bettini: "Un'accozzaglia di prodotti" Successivo I vandali colpiscono ancora Danneggiamenti al bike sharing