Tredicenne travolto e ucciso, assolto il conducente

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 22 luglio 2015 – Assolto dall’accusa di omicidio colposo. Questo il verdetto del tribunale di Ancona nei confronti di un 52enne di Serra dè Conti, il conducente del Fiat Fiorino che il 2 aprile 2008 travolse la bicicletta su cui Lorenzo Verdolini, 13 anni, stava tornando a casa a Moie. Il giudice monocratico Paolo Giombetti, accogliendo l’istanza della Procura, ha scagionato l’imputato anche sulla base di una perizia che ha evidenziato come l’automobilista non avesse avuto margini per evitare il terribile impatto.

Stesse argomentazioni avevano sostenuto i difensori, avv. Roberto Tiberi e Mario Tigano. Lo schianto avvenne a poca distanza dall’abitazione della famiglia del ragazzo, che batté violentemente la testa e venne sbalzato a decine di metri di distanza. Inutili i soccorsi immediati: Lorenzo morì il giorno dopo all’ospedale di Torrette. La famiglia, che autorizzò l’espianto degli organi, era stata risarcita dall’assicurazione. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - Whirlpool, pace dopo la battaglia Successivo Vuelle, Lacey è ufficiale