TRENI FABRIANO-CIVITANOVA, TERZONI (M5S): “GLI SWING SONO DIESEL EURO 3 QUANDO LO STANDARD E’ EURO 6. I PREZZI PERO’ AUMENTANO”

treni swing

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa –

“In merito alla querelle relativa ai treni Swing sulla tratta Fabriano-Civitanova Marche, abbiamo preso atto della svista dell’assessore ai Trasporti Angelo Schiapichetti. Un “inghippo” di comunicazione può capitare a tutti: resta il fatto che i nuovi treni presentati meno di sei mesi fa non sono a metano ma diesel, come tra l’altro la scheda sul portale di Trenitalia riporta a chiare lettere. Quello che in pochi sanno però, è che la “trazione diesel” dei nuovi convogli è Euro 3, quindi vecchia, poiché lo standard è euro 6. Dunque la favoletta del mezzo ecologico è, appunto, una favoletta. Modelli più inquinanti persino dei noti “Minuetto”, esempio assai più convincente di diesel-elettrico di produzione italiana e non polacca. Un’operazione verità che si rende necessaria: ok, gli Swing sicuramente hanno standard imparagonabili con le austere e sgangherate “littorine” che hanno imperversato per anni nella tratta marchigiana. Spacciarli per treni che oltre al comfort e alla puntualità portano con loro una svolta “green” è una menzogna alla quale troppi hanno creduto. Senza contare, oltretutto, che a giorni i prezzi dei biglietti andranno ad aumentare, tanto a ribadire che ai cittadini non viene regalato nulla: pagheranno di più un mezzo inquinante la cui qualità è ancora tutta da verificare. Invece di bearsi, a Palazzo Raffaello dovrebbero magari iniziare a farsi qualche domanda”.

Così, in una nota, la portavoce del movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati On. Patrizia Terzoni. 

Precedente Maternità, il comitato attacca Ceriscioli Successivo Sant'Elpidio a Mare, fidanzato geloso arrestato per minacce e molestie