Troppa nebbia, cercatrice di funghi soccorsa

forestale

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – ALLA RICERCA di funghi in montagna perde l’orientamento per la nebbia. Ha avuto però un lieto fine la brutta disavventura di una donna che fortunatamente è stata tratta in salvo nel primo pomeriggio di ieri dagli uomini del corpo forestale dello Stato e dai vigili del fuoco e dal soccorso alpino. E’ accaduto nel comune di Montecavallo, in località «Monte Tolagna», al confine con Serravalle di Chienti. Una signora di Serra San Quirico, in mattinata si era avventurata, alla ricerca di funghi, perdendo poi l’orientamento a causa della nebbia. Allarmato perché non sentiva da qualche ora la donna, il marito ha avvisato il numero di emergenza ambientale 1515 in tarda mattinata: «Non riesco più a contattare la moglie» ha detto ai forestali. Nel frattempo anche la signora si era resa conto di essere finita fuori strada e con il proprio telefonino aveva avvisato il 118. IL PERSONALE del Comando stazione Forestale di Pieve Torina, allertato dalla Centrale operativa C.F.S. regionale, assieme ai vigili del fuoco di Camerino ed al Soccorso Alpino di Perugia, hanno avviato le ricerche che alle 15 hanno dato esito positivo. La donna è tata ritrovata un po’ impaurita e spaesata ma illesa. In questi casi, il tempestivo intervento del personale di soccorso e protezione civile, è fondamentale per il buon esito delle ricerche. Le raccomandazioni in questi casi sono di non sottovalutare mai le condizioni meteo che possono rapidamente cambiare e cogliere impreparati, anche se si è dotati di una buona conoscenza del territorio. Notizia riferita dal Resto del Carlino nella pagina di Fabriano

Precedente Falconara: donna tenta di gettarsi dal cavalcavia, salvata da un carabiniere Successivo Minaccia di buttarsi da ponte ferrovia