Trova i ladri in casa, colpito con un pugno nello stomaco

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati, 2 gennaio 2015 – Un tentativo di furto rovina la festa di Capodanno a un gruppo di portorecanatesi. Sono le 22.30 circa quando in una villetta a Montarice zona Peep, esattamente Via Santa Maria de Mattias, si sta consumando il cenone di fine anno. Una festa organizzata tra vicini di casa. Tra gli invitati un anziano, proprietario della villetta confinante con quella dove si stava festeggiando. Ad un tratto tutti i presenti sentono strani rumori, non di certo riconducibili a botti o festeggiamenti di altro genere. Una delle coppie presenti si offre di accompagnare il padrone di casa a verificare che tutto sia in ordine. Quando l’uomo mette la chiave di casa nella serratura non riesce ad aprire e dall’interno sente un gran frastuono. Tutti si rendono conto che in casa c’era qualcuno. Provano ad aprire insistentemente, ma trovano tanta resistenza. Così decidono di entrare dal retro. Appena varcano la soglia si trovano davanti quattro uomini che gli intimano di uscire immediatamente. «Lasciateci rubare tranquilli. Andate via. Avete scocciato». Queste le parole dette in un italiano poco chiaro dai ladri mentre poco prima avevano messo la casa a soqquadro e si erano organizzati un «cenone» a base di dolci e succhi di frutta. Poi l’aggressione. I malviventi sferrano un pugno allo stomaco dell’uomo che aveva accompagnato l’anziano per il sopralluogo. Ma né l’anziano né l’accompagnatore si intimoriscono, e rispondono con un altro pugno in faccia a uno dei ladri. I malviventi quindi fuggono via a bordo di un Audi vecchio modello. Nel frattempo i vicini avevano avvisato il 112.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Rubate bacheche legno Riserva San Vicino Successivo Cinema Italia, giù il sipario l’8 gennaio. Duro attacco al Comune