Trova il coraggio di denunciare il marito alla vigilia dell’8 marzo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 8 marzo 2016 – Trova il coraggio di denunciare il marito alla vigilia dell’8 marzo. Proprio ieri, infatti, la Squadra Mobile è intervenuta per una brutta vicenda di maltrattamenti in famiglia, avvenuti tra Ancona e Falconara (dove in precedenza il nucleo familiare risiedeva).

Un 48enne anconetano, impiegato in una azienda del terziario a Tavernelle, è stato denunciato dalla moglie, una 45enne casalinga, per continui soprusi e angherie, in un paio di occasioni sfociate in percosse per cui la donna non aveva voluto ricorrere alle cure mediche, per paura di ritorsioni.

Anche ai conoscenti non aveva mai rivelato di essere stata percossa dal marito, spiegando che le evidenti ecchimosi in entrambi i casi erano dovute ad incidenti domestici.

All’ennesima aggressione, cui purtroppo aveva assistito anche la figlia minore della coppia, terrorizzata dai maltrattamenti cui era costretta ad assistere, la donna si è rivolta in Questura.

Le poliziotte della Sezione reati contro la persona hanno preso a cuore la vicenda, tranquillizzando madre e figlia e redigendo una dettagliata denuncia, già depositata presso la Procura della Repubblica di Ancona, che vanta magistrati specializzati nel trattamento di questi odiosi reati.

Le donne sono state accompagnate dalle poliziotte in una struttura protetta gestita da una onlus fuori Ancona; adesso per l’uomo, accusato di reati gravi come i maltrattamenti in famiglia, le lesioni personali e le minacce gravi, si prospettano pesanti conseguenze dal punto di vista penale.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Maternità da chiudere, Fabriano "dimenticata" Successivo Marche, ok del consiglio regionale alla riorganizzazione degli uffici