Trovata morta in bagno: giallo a Roccafluvione

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Roccafluvione (Ascoli), 10 settembre 2015 – L’hanno trovata senza vita in bagno, con una siringa accanto al corpo. E le cause della morte sono per ora un mistero.

La vittima è Luciana Leoni, 49 anni, una donna che aveva problemi di salute e più volte aveva chiamato il 118 per chiedere soccorso. Tanto che ieri, quando una voce femminile ha contattato la centrale operativa affinché mandasse un’ambulanza a Olibra, nell’abitazione ormai nota agli operatori, la prima impressione era che dall’altra parte della cornetta ci fosse proprio lei, Luciana Leoni.

Ipotesi che, visto poi l’epilogo, ora è stata messa in discussione e verrà rivalutata ascoltando nuovamente la registrazione della telefonata.

Arrivati sul posto, medici e infermieri hanno trovato la porta della casa chiusa, per cui è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Una volta dentro, i sanitari hanno rinvenutoo il corpo della donna riverso in bagno, ormai morta. E l’analisi esterna del cadavere non ha consentito di chiarire le cause del decesso. Così la vicenda è finita in mano alla Procura. A Olibra è arrivato, dunque, anche il magistrato, che ora probabilmente disporrà l’autopsia per chiarire i contorni della tragedia.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Recanati, ladri tecnologici in azienda A segno un colpo da 200 mila euro Successivo Carnevale, Seri fa da paciere tra i carristi e la Carnevalesca