Trovata morta in camera da letto, l’autopsia: "Decesso per cause naturali"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 8 gennaio 2015 – La donna nigeriana di 32 anni, al primo mese di gravidanza, trovata senza vita in casa in via Torresi ad Ancona il 5 gennaio scorso è morta per cause naturali .

Lo ha confermato l’autopsia eseguita presso gli Ospedali Riuniti di Ancona dal medico legale Marco Valsecchi. L’esame era stato disposto dal pm Irene Bilotta per chiarire le circostanze che hanno portato al decesso della trentaduenne, trovata morta dal compagno suo connazionale, che era tornato a casa alle 21.

Il decesso, avvenuto casualmente nello stesso giorno in cui la donna si era sottoposta ad un’ecografia per monitorare l’andamento della gravidanza, sarebbe stato provocato da un edema polmonare. Escluse dunque altre ipotesi, come quella di ingestioni di farmaci per interrompere la gravidanza (aspettava due gemelli), rimaste tali senza alcun riscontro.

Alcune circostanze, come le tracce di schiuma ai lati della bocca, avevano consigliato al magistrato di approfondire la questione ma l’esame autoptico ha confermato la morte naturale.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente FABRIANO - Un' unica sede per due storici gruppi ciclistici Successivo Emergenza criminalità, il sindaco chiede rinforzi: «Siamo preoccupati»