Trovate altre polpette avvelenate per i cani: ecco le zone a rischio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 30 settembre 2015 –  Dopo la morte per avvelenamento del bellissimo esemplare di maremmano nulla sarà più come prima a Collemarino ma anche a Posatora e al Piano. E’ allarme tra i proprietari dei cani per l’aumento esponenziale del numero di polpette avvelenate lasciate a terra da una o più mani malvagie. Sono disseminate nei marciapiedi e nei giardini privati di via Pesaro, dove sono state trovate al civico 9 domenica da un residente. Ne sono state recuperate altre anche lunedì in zona.

Sabato un Jack Russell, Oscar, si è salvato per miracolo dopo l’ingestione: il proprietario si è accorto prima che fosse troppo tardi. Princess invece non ce l’ha fatta. Due giorni fa l’esemplare femmina di pastore maremmano, sei anni per trentotto chili, è morta dopo che lo scorso febbraio aveva ingerito un quantitativo consistente di veleno nascosto in piccoli bocconcini di carne posizionati da qualcuno lungo via Tamburini, nella zona dello stadio di Collemarino. Ce ne sono ancora lungo quella via. Sembravano sfere bianche più che agglomerati di carne. Il proprietario presenterà presto denuncia agli organi competenti. Il cane non si era più ripreso da quella maledetta giornata ma non è affatto escluso che ne abbia ingerito ancora di veleno in questi ultimi giorni.

La situazione è molto grave e a scendere in campo è anche la sezione provinciale dell’Oipa, l’organizzazione internazionale per la protezione animali, che in una nota ufficiale comunica a tutti i cittadini di prestare molta attenzione per la presenza di bocconi avvelenati mortali: «Chiediamo a tutti di non lasciare i vostri amici a quattro zampe in giardino e di segnalare tempestivamente qualsiasi accaduto alle forze dell’ordine preposte».

La battaglia è appena iniziata contro colui che in zona da mesi sta attuando un vero e proprio tentato sterminio dei cani del quartiere. Non si tratterebbe infatti di uno scherzo messo in atto da bande di ragazzini ma di una mente conscia del compito preciso che intende portare avanti. Sono già state allertate anche dai cittadini le forze dell’ordine per individuare movimenti sospetti, compatti contro quel gesto criminoso. A oggi però nessuno è stato ancora incastrato e il colpevole potrebbe colpire ancora.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo Conti correnti all'estero, quasi 3mila pesaresi hanno i soldi a San Marino