Turbativa d’asta, assolto il comandante dei vigili. «È la fine di un incubo»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Severino (Macerata), 22 aprile 2014 – Sinobaldo Capaldi, comandante dei vigili urbani di San Severino, è stato assolto dall’accusa di turbativa d’asta.

Era finito a giudizio in relazione al progetto comunale, di diversi anni fa, dei parcheggi blu in piazza del Popolo (progetto poi non concretizzato). Una delle ditte contattate per i lavori aveva le utenze intercettate perché coinvolta in altre vicende giudiziarie, e così venne intercettata anche una telefonata tra l’azienda e Capaldi.

Dagli stralci della telefonata, secondo l’accusa il comandante dei vigili avrebbe tentato di favorire la ditta in questione. Nel processo, col rito abbreviato, sono state portate le conversazioni complete, dalle quali è emersa la correttezza di Capaldi, difeso dagli avvocati Giampaolo Cicconi e Marco Massei.

«La città si era divisa tra colpevolisti e innocentisti – ha detto lo stesso Capaldi in tribunale –. Per me oggi finisce un incubo».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Spaccate a raffica, è caccia al ladro Successivo Fabriano, non si sa ancora se ci sia un cadavere nella bara trovata nel giardino