Tutti davanti al maxi schermo di piazza del Popolo per la finalissima di Champions

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 7 giugno 2015 – Alla fine di una partita emozionate certamente un po’ di delusione sui volti delle oltre seicento persone che, sabato sera, hanno assistito in piazza del Popolo, alla finalissima di Champions League, Juventus-Barcellona, in programma a Berlino e conclusasi al 97’ per 3-1 a favore degli spagnoli grazie al gol di Neymar. Un risultato bugiardo, infatti fino alla fine i supporter bianconeri hanno creduto almeno nel pareggio.

Dei presenti 250 comodamente accomodati sulle sedie appositamente portate dallo Juventus Club Pesaro «Amico della Juve», mentre gli altri sdraiati a terra ed in molti in piedi fino all’altezza della fontana. Comunque è stato affascinante assistere alla partita da un maxi schermo 6×4 collegato su Canale5 con il commento di Sandro Piccinini e dell’opinionista Aldo Serena. Invece all’Olympiastadion di Berlino, lo stesso dove nel 2006 Gianluigi Buffon e Andrea Pirlo, con la maglia della Nazionale, diventarono campioni del mondo, c’erano un centinaio di pesaresi. Per gli altri sfruttata questa opportunità per vivere insieme la partita dell’anno, grazie anche alla disponibilità del Comune di Pesaro.

Doccia fredda dopo 4 minuti quando Rakitic ha portato in vantaggio i blau-grana. Ma i tifosi juventini non si sono persi d’animo ed hanno continuato a tifare sventolando le bandiere bianconere ed hanno potuto gioire al 10’ della ripresa con il pareggio di Morata. L’esaltazione è durata poco perchè dopo 5 minuti è arrivato il gol del 2-1 del cannibale Suarez. In molti vestivano le maglie dei beniamini, la più gettonata di Tevez, poi Marchisio, Morata, Vidal, Pirlo, ma anche alcune del passato di Ibrahimovic e Del Piero. C’erano anche gli stand gastronomici per rifocillarsi. Soddisfatto della risposta dei tifosi il presidente dello Juventus club pesarese Lino Schirò che sportivamente ha accettato il risultato.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Scovati 81 furbetti dell’Imu: un affare da 202mila euro Successivo Jesi, maniaco sessuale in bicicletta aggredisce ragazza in pieno centro