“Ucciso a coltellate dalla moglie”. Sarà sentita la figlia di 6 anni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Ancona, 28 settembre 2014 – Potrà testimoniare davanti al gip Alberto Pallucchini, in forma protetta, la figlia di 6 anni di Dimitru Bordea, il 33enne di origine romena ucciso a coltellate nella notte tra il primo ed il 2 marzo. Per il delitto è indagata la moglie Maria Andrada, che inizialmente aveva inscenato un suicidio.

Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Giovanna Lebboroni, la bimba avrebbe assistito all’omicidio: anche lei era nell’abitazione di Agugliano quando la mamma ha aggredito a morte il papà. Nei giorni scorsi è stata depositata la perizia della psicologa incaricata di stabilire se la piccola possa affrontare il colloquio con il gip: il perito ha ritenuto capace la bambina di testimoniare.

Oggi, in sede di incidente probatorio, le parti prenderanno atto delle conclusioni della perizia e sarà fissata la data dell’audizione della bambina.



 

Precedente Morti alluvione 2011, chiesto processo Successivo Senza biglietto sul treno, scatena il panico tra i passeggeri: 18enne denunciato