Un Ferragosto da piangere: una processione e 5 film

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 14 agosto 2015 – Avete deciso di restare ad Ancona per il lungo weekend di Ferragosto? E magari volete trascorrere qualche serata fuori (comprensibile, viste anche le temperature) per ascoltare un po’ di musica, assistere a qualche spettacolo o partecipare a un evento, un incontro? Ebbene, sappiate che la nostra cara Amministrazione non ha pensato di certo a voi.

Basta dare una scorsa alle due striminzite paginette inviate, come d’abitudine, dal Comune agli organi di stampa per comunicare gli appuntamenti in programma nei prossimi quattro giorni. C’è da piangere.

Oggi il ricco cartellone ha in serbo un film («My old lady» al cinema Arena Italia).

Domani, giorno di Ferragosto, in città non c’è niente. Proprio così: niente. Si annuncia solo la ‘tradizionale processione religiosa a Portonovo’, cioè la «Festa del mare» organizzata dalla parrocchia del Poggio (raduno nella piazzetta di Portonovo e partenza alle ore 9 per la chiesa di Santa Maria).

E domenica? Cosa ci riserba l’Amministrazione comunale per il secondo giorno consecutivo di festa? Due film: quello di ‘Tropicittà’ (‘Jurassic world’) e quello della rassegna ‘Lazzabaretto cinema’ alla Mole (‘Lo squalo’ di Steven Spielberg).

E lunedì? Idem con patate: film all’Arena Italia (‘Youth – la giovinezza’) e film alla Mole (‘Napolislam’). Stop. Finito.

Se qualcos’altro c’è, lo si deve all’iniziativa di privati. Come la festa al Mamare del Passetto di domani.

Ecco quello che il capoluogo di regione offre a residenti e visitatori in quattro giorni: cinque film e una manifestazione religiosa. Il ‘cartellone’ (si fa per dire) ha un che di fantozziano. E’ questo il modo di rilanciare l’immagine turistica della città? Facendo trovare a chi arriva il deserto?

E non ci si venga a parlare di scarsità di fondi. I fondi sono pochi per tutti. Qui a mancare sono le idee, i progetti. Si può fare molto anche con cifre ridotte, e gli esempi di altre città sono lì a dimostrarlo. Potremmo concludere rivolgendo agli anconetani un ‘buon Ferragosto’. Ma forse non è il caso.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ancona, 17enne in fuga da una comunità rintracciato alla stazione dalla Polfer Successivo Porto San Giorgio: colto da malore in acqua, muore bagnante