Un lungo applauso in ricordo del ‘Sic’: l’omaggio del Fontescodella

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Macerata, 9 novembre 2014 – I duemila del Fontescodella tutti in piedi, prima della partita Lube-Piacenza, per un lungo applauso a Paolo Simoncelli, il papà di Marco, l’indimenticato pilota morto 3 anni fa (era il 23 ottobre 2011) a Sepang, in Malesia.

Era presente al palas di Macerata, accompagnato da alcuni amici, e la società biancorossa lo ha invitato al centro del campo da gioco per donargli una maglia della Lube campione d’Italia. Un momento di grande commozione nel ricordo di un altro campione, suo figlio Marco.

A consegnare la maglietta “scudettata” è stato il coach Alberto Giuliani, presenti – fra gli altri – la presidente Simona Sileoni, il ds Stefano Recine, il presidente e l’amministratore delegato della Lega rispettivamente Albino Massaccesi e Massimo Righi.

Sempre prima del match, altra parentesi di solidarietà. Stavolta nei confronti dell’avvocatessa britannica di origine iraniana Ghoncheh Ghavami, finita sotto processo in Iran per aver preso parte a una protesta pacifica contro il divieto imposto alle donne di assistere ad eventi sportivi in impianti pubblici insieme a uomini. In questo caso striscioni in tribuna e un caloroso applauso hanno sottolineato la “battaglia” che l’intero movimento della pallavolo sta portando avanti per questa giusta causa.



 

Precedente Botte da orbi tra amici dopo la serata in disco Successivo La Lube batte Piacenza e torna in vetta